Articoli Scientifici 

Numerosi studiosi hanno avuto come fulcro principale delle loro ricerche lo studio della pratica del Forest Bathing e Terapia Forestale applicata alla scienza. Da queste ricerche sono emersi molteplici effetti psicofisici positivi. 

Accanto troverai, per ognuno dei campi citati, pubblicazioni e articoli peer-reviewed provenienti dalle riviste più accreditate.

Numerosi studio hanno come focus delle proprie ricerche la relazione tra natura e salute e i benefici che ne derivano.

2

L'intrigante scoperta che tutti i sistemi viventi emettono continuamente fotoni endogeni ultradeboli ha ispirato numerosi ricercatori a considerare il potenziale di informazione dei fotoni biologici come vettori di comunicazione inter e intracellulare

3

Molteplici ricerche hanno fornito evidenti prove su come un viaggio in foresta abbia provveduto a ridurre stress, pensare più positivamente e facilitare la guarigione dalla malattia.  

4

Numerose ricerche hanno individuato i benefici che la foresta apporta ai nostri polmoni.

5

Il programma di Terapia Forestale gioca un importante ruolo come prevenzione o intervento terapeutico per le persone con una compromissione cognitiva lieve.

6

Dopo approfonditi studi è stato determinato che il Forest Bathing ha avuto benevoli effetti sui pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (COPD) riducendo così l'infiammazione e il livello di stress.  

7

I risultati di questi studi hanno fornito prove del fatto che il Forest Bathing ha un effetto benefico sui pazienti affetti da problemi cardiovascolari e quindi può aprire la strada al potenziale sviluppo del bagno nella foresta come terapia aggiuntiva efficace sui disturbi cardiovascolari.

8

I composti organici volatili biogenici, emessi dalle piante e accumulati nell'atmosfera forestale, contribuiscono in modo essenziale agli effetti curativi della foresta e rappresentano il fulcro di questo studio.

9

Una serie di indagini su soggetti sia femminili che maschili hanno studiato gli effetti del Forest Bathing sul loro sistema immunitario, con una particolare attenzione sull'attività delle cellule NK e linfocita T.